I SEGRETI DI NYMPHAEA (ISOLA DI SPARGI)

Interno e costa settentrionale dell’isola di Spargi.

Durata del percorso:  sette-otto ore.

Dislivello: 300 mt

Difficoltà: E (Escursionistico). Buona parte del percorso si svolge fuori da sentieri tracciati, su terreno erboso, sabbie, ghiaione, roccia.

Equipaggiamento necessario: pantaloni lunghi, scarpe da trekking, acqua, pranzo a sacco.

Equipaggiamento consigliato: fotocamera, binocolo, torcia a batteria.

Trasporto: si parte la mattina intorno alle nove da La Maddalena o da Palau, alla volta di Spargi. Si ormeggia a Cala Canniccio (Ferrigno) e si parte a piedi alla volta di Petrajaccio, batteria militare antiaerea costruita agli inizi del Novecento. Si visita la struttura e si riparte per Punta Banditi. Prima sosta di dieci minuti. Da qui ci si muove alla volta dello Stazzo Berretta, la casa abbandonata del vecchio proprietario dell’isola. Qui ci fermiamo per mangiare un boccone. La tappa successiva sarà la batteria antinave di Zanotto, coeva della precedente e come quella mimetizzata tra i graniti. La visita alla struttura dura circa un’ora. Dopo di che si riprende la strada del ritorno per raggiungere, nel giro di un’ora, il mezzo lasciato in banchina. Il tragitto di ritorno servirà per soffermarsi su qualche particolarità della costa di La Maddalena, come la chiesetta dei pescatori a picco sul mare o la cava di granito di Cala francese.

Costo: 25 € a persona. Si parte con un minimo di quattro persone. Gli eventuali costi per la locazione del mezzo di trasporto sono da considerare a parte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *